25170-1

Editoria, libri e ebook: classifiche e analisi varie

Editoria, libri e ebook: classifiche e analisi varie, i miei ultimi post su Veneto Blog e su Editoria Digitale

Ecco i miei ultimi post sul mondo editoriale italiano e internazionale scritti per Veneto Blog del Corriere del Veneto e per il magazine online Editoria Digitale:

- La classifica dei 10 scrittori più pagati al mondo nel 2014 | Veneto Blog | Corriere del Veneto;

La classifica dei 10 libri più citati su Facebook: una piccola analisi | Veneto Blog | Corriere del Veneto;

- Editoria: cresce il digitale ma non basta | Editoria Digitale;

- Ecco perché il fatturato del comparto editoriale è destinato inevitabilmente a diminuire | Editoria Digitale.

IMG_3646

L’autunno 2014 è iniziato in California

Breve resoconto di un paio di settimane in California tra Los Angeles e San Francisco, tra lavoro e vacanza.

L'autunno 2014 è iniziato in CaliforniaQuest’anno l’inizio dell’autunno è coinciso con una trasferta californiana. Due settimane per fare il punto sul nuovo piano editoriale di LA CASE Books, per rivedere vecchi amici, per farsi un’idea di quello che succede per strada dall’altra parte del mondo.

Anche quest’anno, esattamente come l’anno scorso, ho tenuto un piccolo diario di questa trasferta sulla west coast, tra lavoro e vacanza, impressioni e emozioni, facce nuove e vecchi amici.

Ecco tutti i post californiani pubblicati su SugarDaily, il blog di Sugarpulp:

10 cose che probabilmente non sapete sugli Iron Maiden 5

10 cose che probabilmente non sapete sugli Iron Maiden

Gli Iron Maiden sono la più grande metal band di tutti i tempi. Per la serie forse non tutti sanno che ecco dieci curiosità sui Maiden…

Gli Iron Maiden sono la più grande metal band di tutti i tempi, su questo c’è poco da discutere. Nel corso degli anni sono riusciti ad instaurare un rapporto a dir poco unico con il loro pubblico, una vera e propria corrispondenza di amorosi sensi che li ha trasformati in qualcosa di più di una semplice band. Provate ad andare a vedere un loro concerto e capirete di cosa sto parlando.

Di seguito 10 curiosità dedicate a chi crede di conoscere tutto sui Maiden. Continua a leggere

Visti in aereo

Farsi 24 ore in aereo non è proprio il massimo. Per fortuna ci sono i film, direte voi. Beh, dipende dai film, rispondo io…

Visti in aereoL’idea di farsi 24 ore in aereo (12 andata e 12 ritorno) non fa felice nessuno. A meno che tu non sia in business o in first infatti 12 ore non passano mai. E poi in aereo sei scomodo a fare tutto: non riesci a leggere, non riesci a dormire, quello davanti a te sta per tutto il viaggio con il sedile reclinato al massimo, fatichi a usare l’iPad o il computer… una sofferenza.

Per fortuna nei voli intercontinentali ci sono i film o i programmi vari d’intrattenimento, così ti lasci ipnotizzare da quello che passa sullo schermo e il viaggio alla fine diventa quasi sopportabile. Tutto dipende dai film che hai a disposizione dato che la scelta è limitata ad un certo numero di titoli.

Ecco dunque una carrellata veloce (con relativi commenti) dei film che mi sono guardato nella mia ultima trasferta californiana grazie al meraviglioso servizio Lufthansa WatchEnjoy. Continua a leggere

Nobel Letteratura, smettetela di parlare a sproposito

Patrick Modiano ha vinto il Nobel per la letteratura 2014. E tutti a lamentarsi senza neppure sapere che cos’è il Nobel

Patrick Modiano ha vinto il Nobel per la Letteratura 2014. Sono contento per lui, personalmente non sapevo chi fosse fino a qualche ora fa. Resto però sempre piuttosto perplesso dal tifo da stadio che si scatena ogni anno intorno al Nobel per la letteratura da parte dei cosiddetti “addetti ai lavori” (perché al resto del mondo non gliene può fregare di meno).

Tutti a gridare allo scandalo, tutti a dire deve vincere Cormac McCarthy, il più meritevole è Murakami, io tifo per Ciccio Scacco Barigozzi e via andare. Tutti che parlano a vanvera senza avere la più pallida idea di che cosa sia effettivamente il Premio Nobel per la Letteratura (e per fortuna che sono gli addetti ai lavori…).

Il Premio Nobel per la Letteratura non è affatto il premio al miglior scrittore vivente, né un riconoscimento allo scrittore più famoso del pianeta. Il Nobel per la Letteratura è un premio in denaro molto consistente (circa 1 milione di euro) che viene dato ad uno scrittore che si sia distinto per la qualità delle sue opere e che grazie a questo denaro potrà vivere tranquillo senza preoccuparsi delle scarse vendite. Una specie di borsa di studio da assegnare a scrittori bravi ma poco noti o scarsamente commerciali. Senza tener conto del riflesso commerciale della vittoria di un Nobel. C’è poi tutto un discorso politico molto importante dato. He Alfred Nobel nel suo testamento ha chiaramente specificato che la produzione letteraria dei premiati doveva avere determinate caratteristiche.

Quindi smettetela di cianciare a vanvera sul Nobel per la Letteratura perché dimostrate soltanto di essere capre, palesate la smania di volervi ballare se quelli bravi, in questo caso gli accademici di Svezia (che poi anche su questo punto potremmo parlare per ore), la pensano come voi. Non vedete l’ora di poter scrivere su Facebook o su Twitter che voi il Premio Nobel di quest’anno lo leggevate già nel 73? Mi dispiace ma non lo potete fare, a meno che non siate intellettuali veri e non professori da social network.

Piuttosto ringraziate il Nobel perché avrete l’opportunità di scoprire un nuovo autore, perché in campo letterario c’è qualcuno che va ancora contro quelle logiche di mercato he voi sulla carta odiate tanto ma che poi siete così ciechi da non riuscire nemmeno a riconoscere quando ne avete l’opportunità.

Se vi piace leggere non siete per forza degli intellettuali, se avete scritto un paio di romanzetti non siete necessariamente degli intellettuali, smettetela di criticare cose che non conoscete e che non avete nemmeno voglia di conoscere (basta perdere 2 minuti sul sito dell’Accademia di Svezia o su Wikipedia). Chissà perché nessuno si permette di criticare sui social network i Nobel per la Medicina, per la Fisica o per l’Economia, mentre quando si parla del Nobel per la Letteratura tutti sono grandi espertoni…