Bigazzi e il gatto in umido: ovvero della follia collettiva di questo paese

Beppe Bigazzi è stato sospeso dalla Rai per aver dato durante La Prova del Cuoco alcuni consigli su come cucinare i gatti. Sul sito di ADNKronos trovate l’articolo completo con tanto di video. Premesso che trovo Bigazzi insopportabile da sempre, in questo caso mi sembra davvero che il Paese abbia sbroccato completamente. Il prossimo passo dovrebbe essere dichiarare guerra al Vietnam e alla Corea per utilizzo alimentare di cani. Sempre che gli inglesi non inizino a bombardarci perché da noi si mangia carne di cavallo. Di fronte a certe cose resto sempre allibito: posso capire tutto l’amore per gli animali domestici, ma se uno dice che ha mangiato il gatto amen… ricordo una splendida trasmissione di Gianluca Nicoletti sui gatti in cui si dava perfino in diretta la ricetta per fare il gatto alla vicentina… Insomma, io sto con Bigazzi. Questa è censura allo stato puro, non raccontiamoci cazzate. Qui ci si fissa in maniera patologica su problemi che non esistono per evitare di affrontare la realtà. Abbiamo avuto parlamentari che hanno urlato in tv che Maometto era un pedofilo e nessuno si è scandalizzato (e questa è soltanto la punta dell’iceberg di quello che la gente vede in tv giorno dopo giorno), mentre per un nonno che dice di aver mangiato il gatto scoppia il finimondo. Mah…

2 pensieri su “Bigazzi e il gatto in umido: ovvero della follia collettiva di questo paese

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...