Mostro di Firenze – Al di là di ogni ragionevole dubbio

Mostro di Firenze – Al di là di ogni ragionevole dubbio. Venerdì 23 settembre la presentazione in anteprima alla Sugarpulp Convention.

Mostro di Firenze – Al di là di ogni ragionevole dubbio è il titolo del nuovo libro di Paolo Cochi sul caso del Mostro che verrà presentato in anteprima nazionale venerdì 23 settembre durante la Sugarpulp Convetion 2016 (qui trovate il programma con tutti gli eventi).

Tra i vari appuntamenti della Sugarpulp Convention segnalo questo in particolare per diversi motivi, in primis perché a discutere con Paolo del caso più intricato della cronaca nera italiana ci sarà il sottoscritto. E poi perché proprio insieme a Paolo Cochi e a Jacopo Pezzan qualche anno fa abbiamo pubblicato l’audiobook I delitti del Mostro di Firenze, seguito del fortunato ebook sul caso che avevo scritto insieme a Jacopo. Per chi volesse partecipare vi aspetto venerdì 23 settembre a partire dalle 18.00 alla Corte dei Leoni (via Boccalerie 8, Padova).

Il libro che riapre il caso

cop-fronte-mq-mostro-di-firenzeMostro di Firenze – Al di là di ogni ragionevole dubbio è il libro che prova a riassumere la lunga e dettagliata inchiesta giornalistica condotta fuori dagli schemi, con coraggio e determinazione, dal regista Paolo Cochi, uno dei massimi esperti italiani sul caso del mostro di Firenze, insieme a Francesco Cappelletti e Michele BrunoPer la prima volta la storia del mostro di Firenze viene raccontata attraverso i verbali, i rapporti giudiziari e gli atti ufficiali, per una nuova valutazione di aspetti centrali della vicenda e per evidenziare elementi rimasti inediti. Una nuova inquietante verità sul caso del mostro di Firenze. 

La criminologa Roberta Bruzzone, che ha curato anche la prefazione del libro di Cochi, non ha usato mezzi termini per descrivere il lavoro del regista romano: “L’inchiesta del regista Paolo Cochi incrina le uniche certezze giudiziarie e riapre il caso”.

Mostro di Firenze – Al di là di ogni ragionevole dubbio, pubblicato da Runa Editrice, sarà nelle librerie dal 29 settembre 2016, ma sarà possibile acquistare il libro in anteprima nazionale già alla presentazione di venerdì 23 settembre alla Sugarpulp Convention.

Al di là di ogni ragionevole dubbio

Il Mostro di Firenze rappresenta il caso criminale più lungo e controverso della cronaca nera italiana: decenni d’indagine, una scia di sangue con almeno 16 vittime, tante morti considerate “collaterali”, la pista sarda, Pacciani e i compagni di merende, per giungere alle ipotesi sui mandanti che, finora, hanno condotto solo ad assoluzioni per quanti ritenuti coinvolti. Per la prima volta la storia del Mostro di Firenze viene raccontata attraverso i verbali, i rapporti giudiziari e gli atti ufficiali, per una nuova valutazione di aspetti centrali della vicenda e per evidenziare elementi rimasti inediti. La cronologia degli eventi e le nuove conclusioni di recenti studi di entomologi e medici legali, creano una dicotomia inconciliabile con i risultati fino a oggi processualmente accertati. Un’altra verità, dunque, che smonta una a una le dichiarazioni del testimone reo confesso Giancarlo Lotti, questa volta senza possibilità alcuna di appello.

Paolo Cochi, reporter e documentarista, segue il caso del mostro di Firenze da più di venti anni. Ha realizzato come autore e regista due documentari e molteplici trasmissioni televisive. Ha una rubrica di cronaca nera dedicata alla vicenda. Vive e lavora a Roma, nel settore della comunicazione cine/televisiva, affrontando spesso vicende storiche e misteriose, in modo scientifico. Coltiva da anni la speranza che questo cold case venga definitivamente risolto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...